Cambiano le regole

In volo solo col tampone negativo, stop ai test negli aeroporti di Malpensa e Orio

L'ultimo Dpcm cambia la strategia di contrasto al contagio per chi entra (o rientra) nel nostro Paese.

In volo solo col tampone negativo, stop ai test negli aeroporti di Malpensa e Orio
Glocal news 12 Dicembre 2020 ore 10:55

L’ultimo Dpcm obbliga chiunque si metta in viaggio in aereo verso l’Italia a farlo solo con un tampone negativo che certifichi la non-infezione dal coronavirus. Si fermano quindi le attività dei punti tampone che da quest’estate erano stati allestiti fuori dagli aeroporti di Orio al Serio, Linate e Malpensa.

Tampone negativo per salire in aereo, o quarantena

O tampone negativo, o due settimane di quarantena. Chi si muove in aereo verso l’Italia deve decidere. L’ultimo Dpcm cambia la strategia di contrasto al contagio per chi entra (o rientra) nel nostro Paese a bordo di un’aereo. Prima era infatti necessario sottoporsi a tampone una volta sbarcati e per questo erano state allestiti dei punti tampone all’interno degli aeroporti così da poter sottoporre subito al test i viaggiatori. Ora invece il tampone sarà necessario farlo prima (e riceverne il risultato) prima di imbarcarsi, oppure rassegnarsi e, una volta atterrati, farsi due settimane di quarantena.

Regole per disincentivare gli spostamenti

Già nella diretta di giovedì scorso il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo aveva specificato: le nuove regola hanno lo scopo di disincentivare gli spostamenti all’estero e dall’estero, dato che o si rischia all’ultimo di non poter partire (se si fa il tampone ed esce positivo) o si sceglie di stare chiusi in casa per due settimane una volta atterrati.

Malpensa si “trasferisce” in caserma

Per quanto riguarda l’aeroporto di Malpensa, già da alcune settimane le attività del punto tamponi erano state trasferite in quello alla caserma NATO di Solbiate Olona. “Il traffico aereo si è ridotto molto dall’estate – spiegano dall’Ats Insubria – e con l’apertura del punto tamponi a Solbiate si è ritenuto non necessario e visti i numeri dispendioso in termini di personale e organizzazione averne uno a Malpensa, a pochi chilometri di distanza. Si è quindi deciso non di chiuderlo ma trasferirne le operazioni a Solbiate”.

Tamponi sospesi a Orio

Per quanto riguarda Orio al Serio, Ats Bergamo ha reso noto che “non sarà più possibile eseguire i tamponi presso la tendo-struttura”. Questa comunque non sarà smantellata, pronta ad essere riattivata dopo le festività natalizie. “Il Dpcm obbliga i viaggiatori ad eseguire un tampone nel Paese di provenienza che certifichi la loro negatività o, in alternativa, una quarantena fiduciaria di quattordici giorni all’ingresso sul territorio Italiano – precisa Carlo Alberto Tersalvi, direttore sanitario dell’Ats -. Ringrazio il Gruppo San Donato, il presidente di Sacbo e i suoi collaboratori, il dottor Caruso, Usmaf, il servizio sanitario aeroportuale, e il gruppo Ana per la disponibilità, l’impegno e l’ottimo lavoro svolto al servizio dei cittadini, non solo bergamaschi, che sono transitati dallo scalo di Orio al Serio”.

E a Linate?

A Linate chi desidera effettuare un tampone nasofaringeo prima della partenza o dopo il rientro può prenotarlo presso le strutture convenzionate del Gruppo San Donato. Tamponi in aeroporto, invece, per i viaggiatori provenienti dall’estero.

Condividi
Top news
Glocal news
Curiosità