qc terme

Lo strano caso del bellissimo QC Room di San Pellegrino, a cui han dato una sola stella

Aperto da poco, è arredato con elementi di design unici e bellissimi, con stanze appositamente pensate per regalare relax e romanticismo. Eppure la struttura non rispetterebbe alcuni "standard" per la certificazione del lusso. Tutta colpa... dell'innovazione

Lo strano caso del bellissimo QC Room di San Pellegrino, a cui han dato una sola stella
07 Agosto 2020 ore 08:34

QC Terme ha messo a segno un altro colpo con l’apertura di un hotel in quel di San Pellegrino. Distante 400 metri dalle Terme, è oggettivamente bellissimo: arredi di design, innovazione tecnologica e stanze stupende pensate appositamente per coppie (ospitano al massimo due persone) che si vogliono regalare qualche giorno di romanticismo e relax. Eppure, nonostante tutto questo, il QC Room (questo il nome della struttura) vanta… una sola stella. Proprio come quegli alberghetti magari pure carini, ma con i servizi ridotti all’osso e certo ben distanti dall’idea estetica qui presente. Una situazione francamente paradossale. E la “colpa”, a quanto pare, sta nella burocrazia. Infatti, secondo i parametri attuali (che le Province devono seguire nell’assegnazione delle stelle), il QC Room non presenta alcuni requisiti necessari per salire di livello.

7 foto Sfoglia la gallery

Un esempio: non c’è la reception. Non, ovviamente, per scarsa attenzione agli ospiti, ma piuttosto per offrire loro la massima riservatezza, dato che le operazioni di check in e check out si svolgono tramite dei totem che fungono da concierge digitale. Anche la prenotazione delle camere ha un aspetto innovativo, dato che si può effettuare solamente online (come ormai sempre più persone fanno). Insomma, aspetti di grande innovazione che però, per il “regolamento delle stelle”, valgono come note di demerito.

Per rendersi conto che, in realtà, si tratta di una struttura di pregio, basterebbe farci un giro. Il suo stile è dedicato agli amanti del design, dato che l’hotel è arredato con complementi quali le sofisticate poltrone di Zanotta e i letti sospesi di Lago, appoggiati a pareti decorate da carta da parati riproducente acquarelli di Paolo Galetto – creati in esclusiva – e illuminate dalle luci realizzate da Davide Groppi. Il legno è un elemento dominante, così come la luce negli ambienti. Anche i bagni non sono da meno: i sanitari sono disegnati da Kartell, le docce da Vismaravetro e la rubinetteria da Grohe

QC Room va a completare un’offerta che ha visto, nell’ottobre scorso, ingrandire la magnifica struttura di QC Terme con l’edificio del Casinò, divenuto elemento integrante del centro termale. Il gruppo dei fratelli Saverio e Andrea Quadrio Curzio ha infatti voluto aggiungere al percorso benessere, un percorso culturale che permette agli ospiti di ammirare la bellezza e ricchezza di questo edificio, esempio unico della maestosità del Liberty italiano.

La rinascita del Casinò non solo ha permesso a QC Terme di arricchire l’offerta ai propri ospiti, ma anche di valorizzare un edificio di straordinaria bellezza come il Kursaal: l’elegante salone d’ingresso, nel quale si elevano otto colonne di marmo rosso di Verona. Lì è stata posta la nuova reception. Il percorso continua attraversando l’esedra coperta, collegamento tra il Kursaal e l’edificio che ospita il centro termale. Le due sale ai lati dell’atrio sono diventate sale polivalenti, mentre oltre le ampie porte a vetri, lo scalone monumentale accompagna gli ospiti al Salone delle Feste che, con i suoi stucchi, affreschi, vetrate multicolori e lampadari artistici, è diventato il bellissimo sfondo del bistrot. Le Terme di San Pellegrino, inaugurate nel dicembre 2014, hanno segnato la rinascita del turismo nella Valle Brembana. Di anno in anno le presenze sono cresciute, sino a toccare, nel 2019, quota 194 mila.

Turismo 2020
Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità