Intervento clamoroso

Maxi operazione della guardia di finanza: oscurati 65mila abbonamenti illegali di Sky e DAZN

Un giro d'affari da un milione di euro, incassati su PostePay e riversati su un conto corrente lituano.

Maxi operazione della guardia di finanza: oscurati 65mila abbonamenti illegali di Sky e DAZN
17 Luglio 2020 ore 18:15


La guardia di finanza di Venezia, insieme al GIP di Teramo ha portato a termine un’operazione sensazionale: oscurato un sito pirata che vendeva abbonamenti irregolari per Sky e DAZN. Un giro di affari che ha portato ad un giro di affari da un milione di euro e ad un traffico da 65mila utenti.

Tutti i dettagli:

Le indagini erano partite nel 2019: 71 le persone coinvolte tra hacker che decriptavano e mettevano a disposizione il segnale e rivenditori che si occupavano del contatto diretto con i clienti. In totale, sono state colpite 32 province italiane e ben due ricevitorie presso cui venivano ricaricate le carte prepagate, undici PostePay subito sequestrate.

La struttura dell’organizzazione criminale

La base tecnica era formata da 22 persone che avevano il compito di decriptare il segnale e metterlo a disposizione dei clienti. Gli abbonati venivano contattati dai venditori, 48 in tutto, che proponevano un pacchetto per vedere DAZN, Sky e Infinity al vantaggioso prezzo di 10 euro al mese. Un affare d’oro per cui, per non creare sospetti, i venditori avevano deciso di cambiare ogni mese la PostePay in uso, svuotando man mano gli incassi su un conto corrente lituano. Il totale degli incassi, nel tempo, è stato di circa un milione di euro.
Così dichiara Federico Bagnoli Rossi, segretario generale della FIPAV:

“L’attività condotta dalla Guardia di Finanza di Venezia, a cui va il nostro più sentito ringraziamento, riveste una particolare importanza poiché va a contrastare una delle principali e più dannose forme della pirateria audiovisiva, ossia le IPTV illegali.

 

 

 

Turismo 2020
Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità