oriocenter

Natale ad Oriocenter, tra addobbi e nuove aperture

Diciotto chilometri di luci, il villaggio natalizio, il cavallo a dondolo e due importanti nuove aperture.

Natale ad Oriocenter, tra addobbi e nuove aperture
Glocal news 12 Dicembre 2020 ore 07:57

Anche a Oriocenter è (quasi) arrivato il Natale. Sono stati infatti installati tutti gli addobbi e sono state finalmente accese tutte le luminarie. Inoltre sono entrate due new entry in galleria: Tescoma e Ynot.

Il Natale ad Oriocenter

Chilometri e chilometri di luci, letteralmente: i punti luce totali che vanno a comporre l’intero allestimento della sola facciata di Oriocenter sono ben 131.928, prevalentemente blu e bianchi. Si tratta di 2.800 filari di luci blu a led, a cui se ne aggiungono altri 1.184 di luci a led bianche e altri 1.184 di luci bianche a flash. Un esercito di led che illumina il fabbricato storico, con altri 3.622 metri di luci che vanno a completare le decorazioni della facciata e altri cinque chilometri totali di led bianchi per illuminare le zone di prato. Sommando tutti i filari di luci esterne, si toccano i quattordici chilometri. Più o meno la distanza che c’è tra Oriocenter e Brembate.

Le decorazioni nel dettaglio

Anche sulle decorazioni interne non si scherza, i numeri sono impressionanti anche in questo caso: 49.680 punti luce, a cui aggiungere le sfere luminose, ormai presenza fissa delle decorazioni interne del mall da qualche anno, e varie decorazioni con le forme tipicamente natalizie più disparate, come pacchi e “stalattiti” luminose.

Le sfere sono centocinquanta, a cui vanno ad aggiungersi tre elementi 3D con grafica dorata sparse in altrettanti punti del mall. Oltre alle sfere, ci sono pure 2.880 metri di gomitoli di luce e 1.100 metri di stalattiti di luci a led bianche. In totale, tra luci interne e luci esterne, si parla di 18 chilometri di luci, per un Natale in stile Times Square.

Il villaggio di Natale

Altro pezzo forte dell’allestimento natalizio di Oriocenter è il “villaggio di Natale”. Dalle parti dell’ingresso oro, di fronte a Roadhouse e Dispensa Emilia, ed è molto più che un semplice presepe. Si tratta di una vera e propria installazione in cui viene ricreato un villaggio a tema natalizio in miniatura. Ci sono casette, statuine di personaggi indaffarati nelle attività quotidiane, con piccole chicche di meccanica che danno il senso del tempo che scorre e dello svolgimento dei lavori dei personaggi; ci sono anche alberi e greggi, come nella tradizione più solida dei presepi, ma anche giostre e simulazioni di fuochi d’artificio.

Un vero e proprio gioiello che già l’anno scorso aveva incantato tanti bambini e radunato attorno a sé piccole folle di curiosi. I quali, cercavano di catturarne i dettagli e di fare dei video alle parti dell’installazione che colpivano di più. Quest’anno queste folle non saranno sicuramente consentite, ma la magia del Natale si riaccende per davvero in questa installazione, e ne abbiamo tutti un po’ bisogno.

Il cavallo di Oriocenter

Infine, novità di quest’anno, è stata posizionata all’interno del centro commerciale anche l’installazione in movimento di un cavallo a dondolo. Che sta piacendo tantissimo, come dimostrano le molte persone che si fermano a fotografarlo.

I nuovi negozi

Tescoma

Si tratta del secondo monomarca aperto in Italia, nonché il primo all’interno di un centro commerciale. Di fatto una new entry nel mercato nazionale. Tescoma è un brand di accessori casalinghi in grado di offrire una varietà davvero impressionante: sono oltre 1.500 i prodotti a marchio Tescoma, valorizzate in boutique dedicate a cucina, tavola e casa. Lo store si trova al piano terra, e si caratterizza per le ampie vetrate e la vasta superficie di esposizione (240 mq): «Per noi è il secondo monomarca – ha dichiarato Nicoletta Albeni, responsabile marketing e comunicazione del brand – ed è un progetto in cui crediamo fortemente, che abbiamo sviluppato con cura e che ora prende vita”.

L’idea di fondo di Tescoma è proporre oggetti belli, pratici e resistenti, indirizzati all’utilizzo quotidiano, trasferendo nella vita di tutti i giorni l’eleganza delle grandi occasioni. L’apertura in Oriocenter è un passaggio molto importante per il brand:

“Un punto vendita monomarca – ha spiegato Lorenzo Fiorani, amministratore delegato di Tescoma – è uno strumento fondamentale per avere un riscontro diretto e immediato del pubblico sui nostri prodotti, per capire di cosa ha bisogno il consumatore e quali sono le sue esigenze, oltre che per trasmettere i valori e la filosofia di Tescoma”.

Ynot

Ynot (che si legge “why not?”, che si traduce con “perché no?”), è invece una boutique specializzata in borse: tra le produzioni più iconiche del marchio ci sono le collezioni di borse con le stampe di alcune delle città più belle del mondo. L’apertura di Oriocenter arriva in tempo per lanciare la collezione invernale del 2020/21:

“La stagione Fall/Winter 20/21 – si legge sul sito ufficiale – si apre all’insegna della versatilità e delle nuove e innovative tendenze della moda. Si spazia tra look esotici, come quello della collezione “Paisley”, ad altri più classici e sobri fino ad immergersi nell’allure dal sapore rètro della collezione “Grace”. Ovviamente non si può rinunciare alle collezioni iconiche del brand, che propongono panorami suggestivi attraverso grafiche dove dettagli e atmosfere affascinanti la fanno da padrone. I modelli si diversificano adeguandosi alle occasioni più svariate e permettendo di raccontarsi e di sfoggiare, attraverso il look, la propria individualità”.

Prossimamente arriveranno anche Boxeur des Rues, Cooofe Bar e Diamanti & Co.

Condividi
Top news
Glocal news
Curiosità