Artogne

Alessandro Domenighini, il figlio Saverio che dieci anni fa è volato in cielo e ora il libro ‘Reparto Paternità’

L'autore racconta come è nata l'idea di scrivere questo libro dopo l'esperienza che gli ha cambiato la vita.

Alessandro Domenighini, il figlio Saverio che dieci anni fa è volato in cielo e ora il libro ‘Reparto Paternità’
Cronaca Bassa Valle, 18 Dicembre 2020 ore 10:56

Reparto Paternità. La storia di un papà, Alessandro Domenighini e di un figlio, Saverio, volato in cielo troppo presto, che è diventata un libro.

“È il mio primo libro – racconta -. In precedenza avevo auto-prodotto un CD musicale dal titolo “Io Padre” (disponibile su YouTube e Spotify), che è stato rappresentato in vari teatri lombardi sotto forma di teatro-canzone. Come molti, amo scrivere fin dai tempi dell'adolescenza, specialmente i racconti brevi perché offrono la possibilità di descrivere il mondo in cui viviamo attraverso rapide pennellate, variando ogni registro dal satirico al drammatico, a seconda dell'umore del momento”. Poi è cambiato tutto… “Una decina d'anni fa, mi è capitato un avvenimento di quelli che fanno svoltare tutta la vita. Il mio secondogenito, Saverio, è nato con una grave malattia. Ed è morto prima ancora di compiere un anno di vita. Da allora ho iniziato a prendere sul serio il ‘mestiere’ della scrittura. Le vicende che ho vissuto insieme a mio figlio Saverio sono state certamente la molla che ha fatto scattare il bisogno di raccontare storie su certi argomenti. Eppure, ‘Reparto Paternità’ non è affatto un diario o una cronistoria autobiografica...

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 18 DICEMBRE