Cronaca
l'inaugurazione

All’ospedale di Esine arriva la laurea in Infermieristica

Il Direttore Generale di ATS della Montagna: “Garantiamo la formazione di professionisti la cui carenza ha determinato e determinerà difficoltà nel garantire i livelli di salute auspicati sia nelle aziende sanitarie che nelle realtà socio-sanitarie del territorio montano".

All’ospedale di Esine arriva la laurea in Infermieristica
Cronaca Bassa Valle, 05 Febbraio 2022 ore 13:49

Evento storico per l’Ospedale di Esine e per l’intera Valle Camonica.

L’Università degli Studi di Brescia infatti ha inaugurato per la prima volta l’apertura delle attività didattiche del Corso di Laurea in Infermieristica – Sede di Esine – Darfo (ASST della Valcamonica). La cerimonia si è svolta venerdì 28 gennaio alle 11.00 nell’Aula Magna dell'ASST della Valcamonica – Ospedale di Esine. Dopo i saluti istituzionali del Direttore Generale dell’ASST della Valcamonica, Maurizio Galavotti, dell’Assessore Regionale al Bilancio e Finanza, Davide Caparini, del Presidente della Comunità Montana e Consorzio BIM di Vallecamonica, Alessandro Bonomelli e del Direttore Generale dell’ATS della Montagna, Raffaello Stradoni, è seguito il discorso inaugurale del Rettore dell’Università degli Studi di Brescia, prof. Maurizio Tira, l’intervento del Rappresentante degli Studenti, Giacomo Botticchio del Corso di Studio in Infermieristica e la prolusione della prof.ssa Arianna Coniglio - delegata del Rettore alla Didattica e scuole di specializzazione - dal titolo “La didattica al tempo del COVID: racconto di una metamorfosi adattativa”.

“Per la prima volta – dichiara il Rettore, prof. Maurizio Tira – l’Università apre ufficialmente le attività didattiche anche nella sede di Esine - Darfo. È il segnale della volontà dell’Ateneo di ribadire la propria disponibilità ad essere presente con continuità con i propri Corsi nella sede Camuna, per costruire un altro pezzo importante della rete regionale dell’assistenza, tra Università degli Studi di Brescia, ASST della Valcamonica e ATS della Montagna”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 4 FEBBRAIO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter