Cronaca
Borno

Benemerenza civica a quattro “donne straordinarie”

La cerimonia si è tenuta all’interno della chiesa parrocchiale di Borno dal primo cittadino Matteo Rivadossi.

Benemerenza civica a quattro “donne straordinarie”
Cronaca Media Valle, 26 Novembre 2020 ore 09:06

L’Amministrazione comunale di Borno ha voluto premiare alcune donne che da anni prestano un importante servizio a favore della comunità, sia civile che religiosa, conferendo loro una benemerenza civica.

Le donne premiate per il loro impegno sono quattro. Ecco le motivazioni indicate dal Comune:

-             Le signore Giacomina e Pierina Bertelli con la seguente motivazione: ricorre il cinquantesimo anniversario della Consacrazione nell’Ordine delle Figlie di Sant’Orsola, ma quelle di Giacomina e di Pierina sono state due intere vite spese al servizio del paese. Punti saldi della Parrocchia, Giacomina e Pierina ricoprono da sempre un ruolo importante a sostegno dell’intera comunità, lavorando con il sorriso e l’umiltà come solo gli animi gentili sanno fare. Il loro impegno e la sua dedizione sono di esempio per tutti i bornesi;

-             Signora Antonietta Sonzogni con la seguente motivazione: nel cinquantesimo anniversario della sua Consacrazione nell’Ordine delle Figlie di Sant’Orsola, per l’impegno e la dedizione con cui ha dato aiuto e supporto all’intera comunità;

-             Suor Ester Zerla con la seguente motivazione: per la passione e la dedizione che da venticinque anni la vedono impegnata come missionaria in progetti di supporto a popolazioni lontane, alle quali Suor Ester ha dato aiuto con amore, attenzione e sacrificio.

Sulla pagina facebook del Comune di Borno è stato scritto: “In occasione del cinquantesimo anniversario dell’ordinazione di Pierina e Giacomina Bertelli e Antonietta Sanzogni e del venticinquesimo anniversario di Suor Ester Zerla in servizio in Brasile, il sindaco Matteo Rivadossi ha consegnato una civica benemerenza a queste donne straordinarie che con umiltà e dedizione spendono la loro vita al servizio della nostra comunità”.

La notizia è stata gradita da molti abitanti di Borno, che ben conoscono l’impegno e la generosità di queste quattro donne.

Non sono mancati diversi commenti sui social.

“Belle, brave e accoglienti, un sorriso non lo risparmiano mai ogni volta che si incrocia il loro tenero sguardo... grazie Grandi Donne: Giacomina e Pierina Bertelli!”.

“Persone straordinarie... dal lavoro silenzioso e prezioso”.

“E tengono sempre aperto il cimitero. Per chi non abita a Borno, ma ha i propri cari sepolti qui, sono impagabili”.

C’è chi ha riconosciuto che si tratta di: “Persone che fanno la storia del nostro paese”.

“Con grande piacere apprendo l'encomiabile iniziativa nel ricordare delle persone' speciali della comunità bornese, che hanno dedicato tanta dedizione, dimostrazione di sensibilità ed altruismo”.

Non sono però mancate persone secondo le quali l’Amministrazione comunale avrebbe addirittura potuto fare di più.

“Civica benemerenza... cos'è? In cosa consiste? Un attestato? Una medaglia?  Dopo tanti e tanti anni meritano qualcosa in più...”.

La benemerenza comunale a queste quattro donne è stata consegnata nel corso di una cerimonia all’interno della chiesa parrocchiale di Borno dal primo cittadino Matteo Rivadossi, alla presenza di don Paolo Gregorini, parroco di Borno, di Ossimo Superiore, di Ossimo Inferiore, di Lozio e di Villa di Lozio.