Darfo

Buona la prima del concorso ‘Fiormaggi’

Durante la serata sono stati premiati i migliori formaggi di malga della valle tra 20 aziende partecipanti.

Buona la prima del concorso ‘Fiormaggi’
Cronaca Bassa Valle, 24 Ottobre 2020 ore 11:03

Buona la prima, come si suol dire. A Darfo Boario Terme ‘Fiormaggi’, il concorso dedicato ai formaggi di malga della Valle Camonica ha riscosso un grande successo. Non è andata esattamente come era stato previsto dall’organizzazione per le ulteriori norme restrittive dettate dall’ultimo Dpcm, ma la partecipazione è stata ottima e l’entusiasmo alle stelle.

Ne abbiamo parlato con il consigliere Fabio Ducoli, che ci ha raccontato come è andata.

“Abbiamo iniziato ad organizzare la manifestazione a maggio, quando è finito il periodo di lockdown. L’idea è partita dall’amministrazione comunale e si è sviluppata insieme ad altre associazioni del territorio, PromAzioni360 guidata da Loretta Tabarini e dall’Associazione Darfense Agricoltori, del presidente Domenico Foppoli (e di cui Fabio Ducoli è segretario, ndr). Abbiamo chiesto il patrocinio alla Comunità Montana, alla giunta regionale e alla Provincia di Brescia che hanno subito accettato di sostenere questo progetto. Il regolamento è stato preparato da PromAzioni360 che aveva già organizzato manifestazioni di questo tipo; la giuria tecnica di qualità era composta da  Elio Ghisalberti della Guida Espresso, Gian Carlo Morelli, chef migliore carrello di formaggi 2020, Michele Valotti, chef, tra i 15 migliori carrelli di formaggi 2020, Roberto Barbieri, relatore e formatore Slow Food Formaggi, Biagio Primiceri di Slow Food e l’agronomo e direttore del Parco Adamello  Guido Calvi. Sono state invitate a partecipare le aziende che hanno alpeggi nella nostra valle e alla fine se ne sono presentate più di venti con un totale di 50 formaggi tra stagionati, nostrani, ricotte e via dicendo. I formaggi sono stati consegnati alla scuola Olivelli-Putelli di Darfo, poi abbiamo dovuto modificare la serata in base alle nuove disposizioni.

LEGGI L’ARTICOLO SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 23 OTTOBRE

Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità