Darfo

Consiglio comunale di fuoco… sospeso per l’Acqua Boario

La mozione presentata dalla minoranza ha fatto discutere, ma alla fine tutti sono stati d'accordo. Da rifare il regolamento per la fiera di San Faustino.

Consiglio comunale di fuoco… sospeso per l’Acqua Boario
Darfo Boario Terme, 09 Ottobre 2020 ore 09:59

Consiglio comunale (quello del 30 settembre) di fuoco. Ad accendere gli animi tra maggioranza ed opposizione è stata una delle due mozioni presentate dalla prima firmataria Francesca Benedetti, capogruppo Lega, seguita però da tutti gli altri.

Andiamo con ordine, il primo punto toccato (ma senza particolari problemi) è quello relativo al regolamento denominato degli ‘spettacoli viaggianti’ che interessa, in particolar modo, la tradizionale fiera di San Faustino. (…)

A creare qualche disordine in più è stata invece la mozione relativa all’Acqua Boario, di cui l’azienda Ferrarelle S.p.a, come abbiamo già scritto nei mesi scorsi, ha deciso di interrompere la produzione delle bottiglie in vetro. Una decisione che non ha lasciato di certo tranquilli gli amministratori. Il sindaco Ezio Mondini era subito sceso in campo per incontrare la proprietà e capirne le intenzioni. “In data 14 luglio 2020 ho depositato la  mozione per sollecitare il sindaco e gli enti comprensoriali ad intervenire sul punto. La mozione è quindi stata  discussa nel primo consiglio utile, quello del 30 settembre”. E proprio qui si è aperto  un acceso dibattito tra minoranza e maggioranza. Una discussione che è durata a lungo, tanto che si è resa necessaria una sospensione…

Turismo 2020
Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità