Cronaca

DARFO - Elezioni, Dario Colossi e i 16 di 'Progetto Vero'

DARFO - Elezioni, Dario Colossi e i 16 di 'Progetto Vero'
Cronaca Darfo Boario Terme, 07 Maggio 2022 ore 10:54

Dario Colossi, 54 anni, è pronto. Il suo ‘Progetto Vero’ prende forma e la sua squadra è al completo già da qualche settimana. Con lui ci sono Nicola Bellinghieri, Nicola Bonadei, Dario Bonfanti, Fabrizio Cavalli, Mariafrancesca Crea, Giuseppe Dadà, Ivan Dossi, Emanuela Farisoglio,  Marco Mora, Raffaella Offredi, Francesco Pedersoli, Erica Pedersoli, Stefania Piccinelli, Pablo Putelli, 48 anni, Elisa Rivadossi,  e Francesco Vezzoli.
“I vantaggi della città, i benefici della montagna”, è il motto di Colossi.
“Le elezioni sono l’occasione democratica ed incisiva per scegliere quale direzione dare alla nostra città. Il singolo voto rappresenta un gesto personale con il quale ciascuno di noi esprime le scelte fondamentali della delega agli amministratori e della rotta da tracciare per la città nei prossimi cinque anni. Da alcuni mesi i gruppi di lavoro di Progetto Vero si incontrano per pensare e per promuovere una nuova visione della città di Darfo Boario Terme, perchè dopo anni complessi e difficili la nostra città possa ritrovare nuovi stimoli e una nuova identità, facendo leva sugli elementi che l’hanno resa una delle più rinomate stazioni termali dello scorso secolo. Riteniamo che sia indispensabile suscitare uno scatto di orgoglio, la spinta iniziale legata indissolubilmente ad una ricerca di ottimismo e ad una dimostrazione di responsabilità, di entusiasmo e di amore verso la città da parte di giovani, adulti, famiglie, associazioni e imprenditori, superando divisioni, campanilismi e personalismi per ritrovare fiducia e liberare quell’indispensabile energia e forza d’urto che fa di tanti singoli comportamenti quotidiani ed azioni costruttive la fonte dell’evoluzione di ogni società civile. Noi di Progetto Vero siamo impegnati nella competizione elettorale per promuovere questo nuovo approccio che possa identificare Darfo Boario Terme come ‘Vivace città di montagna’, caratterizzata dai vantaggi di chi gode dei servizi di una città insieme ai benefici di chi vive in montagna, dentro la più ampia visione comprensoriale di cui Darfo Boario Terme è baricentro e fulcro, motore dello sviluppo”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter