ASST della Valcamonica

Entro il 16 gennaio si conclude la somministrazione della prima dose del vaccino. I ricoveri per Covid restano stabili

La distribuzione del vaccino alle RSA del territorio avviene secondo un calendario di consegne settimanali effettuato sulla base delle richieste provenienti da tutte le strutture.

Entro il 16 gennaio si conclude la somministrazione della prima dose del vaccino. I ricoveri per Covid restano stabili
Cronaca Bassa Valle, 12 Gennaio 2021 ore 17:08

Procede in maniera serrata la campagna vaccinale anti SARS-CoV-2: attualmente viene programmata la somministrazione per gli operatori aziendali, Medici di Medicina Generale - Pediatri di Libera Scelta del territorio della Valcamonica, personale dell'ATS della Montagna, Medici di Continuità Assistenziale e delle USCA, nonchè operatori/soccorritori del 118, di circa 300 dosi di vaccino al giorno nei punti vaccinali istituiti presso gli Ospedali di Edolo ed Esine. L’adesione alla campagna dei dipendenti dell’ASST della Valcamonica supera il 90%. In un'ottica di potenziamento del servizio di vaccinazione si stanno completando le procedure per il reclutamento straordinario di personale medico, infermieristico e di operatori sanitari: si stanno organizzando squadre autonome che possano vaccinare 180-200 persone al giorno sul territorio in situazioni di distanziamento da Covid.

Entro il 16 gennaio è prevista la conclusione della somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer-Biontech alle categorie da cui è iniziata la prima fase di vaccinazione. Nel contempo si è provveduto a formare, grazie al personale dell’ASST, gli operatori delle RSA che devono erogare il vaccino: la distribuzione del vaccino alle RSA del territorio avviene secondo un calendario di consegne settimanali effettuato sulla base delle richieste provenienti da tutte le RSA: in data odierna si è provveduto alla consegna nelle strutture di Pisogne, Artogne, Boario, Lozio e Borno; si concluderà domani con le RSA di Capo di Ponte, Malonno, Edolo e Ponte di Legno.

Nel nostro Presidio le esigenze di ricovero di pazienti COVID rimangono per ora stabili, sia per quanto riguarda i ricoveri ordinari che le esigenze di terapia intensiva; alla data odierna, sono destinati alla cura di tali pazienti il reparto di Pneumologia ed ulteriori posti letto dedicati: i posti letto disponibili per pazienti COVID presso il Presidio di Esine sono n.21 per acuti e n.4 per sub-acuti, oltre a n.4 posti di terapia intensiva. E' confermata la destinazione in via esclusiva del Presidio Ospedaliero di Edolo a pazienti nonCOVID;

Ad oggi, martedì 12 gennaio, risultano ricoverati presso il Presidio Ospedaliero di Esine tre pazienti sub-acuti e 21 acuti per patologia COVID-19; a detti posti si sommano n.4 pazienti con esigenze di terapia intensiva; dall'1.10.2020 si annoverano n.116 dimissioni dai reparti di degenza e 128 pazienti dimessi dalle strutture di Pronto Soccorso.

Per quanto riguarda la campagna vaccinazione antinfluenzale l'ASST conferma che, a seguito del reperimento di ulteriori dosi di vaccino, è possibile prenotare nuove prestazioni per vaccinazioni adulti anche sotto i 65 anni presso le sedi dell'ASST della Valcamonica: le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito www.asst-valcamonica.it. Continua anche la campagna di vaccinazione dei minori dai 2 ai 18 anni, che andrà avanti per tutto Gennaio 2021; le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito www.asst-valcamonica.it. L'ASST ha effettuato un'attività di sensibilizzazione verso i Pediatri di Libera Scelta, diretta a favorire, sempre nel rispetto del carattere non obbligatorio della vaccinazione, l'accesso dei soggetti minori interessati.