Temù

Fabio Fogliaresi: "Chiediamo le dimissioni del Sindaco"

Il capogruppo di minoranza contesta il teleriscaldamento e i crediti non riscossi.

Fabio Fogliaresi: "Chiediamo le dimissioni del Sindaco"
Cronaca Alta Valle, 10 Dicembre 2020 ore 09:20

Crediti reali e dove trovarli. Dopo aver trascorso la scorsa legislatura (2014-2019) a trattare dei mancati introiti, spettanti al Comune di Temù, come da convenzione, della centralina idroelettrica sita in località Gavero, mai avremmo pensato di trovarci in una situazione simile, questa volta, con la società, partecipata e pubblica, che fornisce il teleriscaldamento: la So.Sv.A.V. s.r.l. (Società dello Sviluppo per l’Alta Valle Camonica).

Questa imbarazzante, ennesima situazione giunge alle nostre orecchi, durante l’estate appena passata, da parte di alcuni membri che compongono l’attuale maggioranza del Comune.

Convinti che le voci di paese vadano sempre verificate, abbiamo chiesto delucidazioni e documentazione al sindaco e al segretario. Sono emerse le seguenti due situazioni.

1) Esiste una convenzione datata 9 novembre 2007 (scadenza a trent’anni) che, in modo molto chiaro, delinea i rapporti tra società e Comune (quest’ultimo socio di maggioranza relativa): la rete del teleriscaldamento, presente nel territorio comunale di Temù, è di proprietà del Comune, in quanto fu esso stesso a posarla e quindi a pagarla (sia con risorse proprie sia con contributi), pertanto la So.Sv.A.V., dice la convenzione, deve riconoscere annualmente un canone concessorio pari a 180.000 € annui. Tale canone non ha nessun vincolo.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 4 DICEMBRE