Menu
Cerca
Ponte di Legno

Il 2020 di Ivan

“La pandemia, il dissesto idrogeologico, la nevicata e gli impianti chiusi, dobbiamo ripartire”. E ora 36 milioni di finanziamento.

Il 2020 di Ivan
Cronaca Alta Valle, 18 Dicembre 2020 ore 10:17

“Un anno duro, di emergenze continue ma nonostante questo non abbiamo mai mollato”, Ivan Faustinelli è nel suo ufficio, fine anno tosto: “Dalla pandemia all’emergenza per il dissesto idrogeologico, dopo la terribile primavera – spiega il sindaco – ci siamo trovati con la frana del torrente Arcanello che ci ha tenuto impegnati come amministrazione per mesi, ci sono stati molti disagi per tutti i cittadini e turisti, disagi che hanno interessato la valle del Viso, la più frequentata dai nostri turisti”.

Sistemata la questione ecco che arriva la seconda ondata di Covid, che se qui non ha fatto morti ha però messo in ginocchio le attività:

“E come se non bastasse è arrivata la mega nevicata che ha creato disagi un po’ dappertutto, molte zone sono rimaste senza telefoni, senza segnali tv, senza internet per alcuni giorni, per non parlare della pulizia delle strade che qui è sempre particolarmente complicata, sono strade strette e sono tantissime”.

Al Tonale la neve fresca ha raggiunto i 4 metri e mezzo: “E qui in paese un metro e mezzo, il nostro paese è davvero particolare, le strade sono davvero tante e riuscire a tenere tutto in ordine è un’impresa, mentre nevica bisogna caricare tutta la neve e portarla via”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 18 DICEMBRE