Cronaca

Il presidente di Montecampione Ski Area Stefano Iorio: “Non siamo figli di un Dio minore, abbiamo opportunità e potenzialità”

Il presidente di Montecampione Ski Area Stefano Iorio: “Non siamo figli di un Dio minore, abbiamo opportunità e potenzialità”
Cronaca Bassa Valle, 08 Gennaio 2022 ore 11:48

Splende il sole su Montecampione. È l’ultimo giorno del 2021, dall’altra parte del telefono c’è Stefano Iorio, presidente di Montecampione Ski Area.
La stagione sciistica del comprensorio della bassa valle è partita con la giusta dose di entusiasmo. E non poteva che essere così dopo un anno e mezzo di stop forzato dovuto al Covid.
Certo, le temperature non stanno aiutando: “Sono partito questa mattina alle 6 da Montecampione e c’erano 10 gradi, sono arrivato a Brescia e ce n’era 1. Ma non ci abbattiamo, la parola chiave di quest’anno, e non solo per noi, ma direi per tutto il Paese, è sicuramente ‘resilienza’, bisogna resistere e reagire. Dopo un anno e mezzo in cui siamo stati fermi, la neve è arrivata presto e siamo riusciti ad aprire le piste con il ponte dell’Immacolata, anche se non è stata sufficiente per aprire l’intero comprensorio. Con queste le temperature, più alte rispetto alla media, anche l’innevamento artificiale è problematico e la neve resta soltanto nelle zone d’ombra. Ma noi continuiamo a lavorare con impegno con la neve che abbiamo e la gente può comunque sciare. Lo ripeto, bisogna resistere e guardare avanti con ottimismo”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 7 GENNAIO