ceto

La chiesa ha bisogno di manutenzione: 500 mila euro di lavori per il 2021

Sotto i riflettori dell'amministrazione comunale è finita la parrocchiale.

La chiesa ha bisogno di manutenzione: 500 mila euro di lavori per il 2021
Cronaca Media Valle, 30 Novembre 2020 ore 08:32

Sotto i riflettori dell’amministrazione comunale di Ceto è finita… la chiesa parrocchiale. Lo è da tempo, a dire il vero: la chiesa di Sant’Andrea, nel centro storico del paese, si trova da tempo in una situazione di degrado e l’amministrazione guidata da Marina Lanzetti ha ora provveduto a pianificare dei lavori che comporteranno un impegno economico importante.

“Purtroppo negli anni non si è provveduto a manutendere  la struttura che attualmente versa in condizioni davvero preoccupanti – spiega la prima cittadina Lanzetti - e pertanto l’Amministrazione ha approvato uno studio di fattibilità per l’importo di 500 mila euro al fine di predisporre un intervento di manutenzione straordinaria per il rifacimento della copertura, che presenta gravi problemi di infiltrazioni che hanno reso fatiscente il cornicione a nord”.

Diversi i punti che necessitano di lavori. “Anche le altre pareti presentano il distacco di importanti porzioni di intonaco su tutte le facciate e ormai l’aspetto della nostra Chiesa Parrocchiale è davvero indecoroso.

Nella zona esterna, il muro in pietrame di sostegno del sagrato della chiesa in lato ovest evidenzia un notevole e preoccupante spanciamento verso la sottostante via Guglielmo Marconi.

I lavori programmati, oltre a garantire l’utilizzo della struttura al suo interno, eliminando le infiltrazioni di acqua, mirano a garantire la fruizione in sicurezza degli spazi esterni, oggi soggetti al pericolo di caduta di parti di intonaco e del cornicione della chiesa, nonché al pericolo di crollo del muro di sostegno dello spazio antistante l’ingresso della parrocchiale”.

Trattandosi di un edifico storico, l’intervento dovrà seguire scrupolosamente i vincoli previsti dalla legge. “Tutti gli interventi saranno condotti nel rispetto di materiali, forme e colori attuali, trattandosi di bene culturale vincolato ai sensi della parte seconda del D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i. – continua Marina Lanzetti -. Saranno pertanto rispettate tutte le prescrizioni che la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia porrà nell’atto autorizzativo, da acquisire ai sensi dell’art. 21 del medesimo Decreto Legislativo”.

Questi lavori vanno ad aggiungersi ai diversi interventi già realizzati in zona. “L’Amministrazione comunale, quindi, dopo aver sistemato il cimitero di Ceto e realizzato interventi strutturali,   da molto tempo  attesi, presso l’area in prossimità del cimitero di Nadro, intende  intervenire per mettere in sicurezza  la  Chiesa Parrocchiale.

Nel mese di dicembre si procederà all’approvazione del bilancio previsionale 2021-2023 e all’approvazione del piano delle opere che prevede anche lo studio di fattibilità per la manutenzione della Chiesa di Sant’Andrea”.

Questo, come altri lavori, è nell’agenda del prossimo anno di Lanzetti e della sua squadra.

“Nel 2021 confidiamo quindi di reperire i fondi per la sua ristrutturazione così da poter intervenire celermente, come peraltro richiesto da molti cittadini e come previsto nel nostro programma elettorale.

Sempre nel 2021, si procederà con una manutenzione straordinaria dell’edificio sede del Municipio e antistante la Chiesa,  con rifacimento del manto di copertura e delle facciate.

A fianco della Chiesa verrà inoltre realizzata una copertura fissa  dell’area adibita a spazio feste che, si spera (Covid permettendo) possa essere presto riutilizzata per feste,  punto di incontro degli anziani e di ritrovo durante i Grest”.