Montecampione

La maxi “Operazione Montecampione” ferma lo spaccio di droga tra Bergamo e Brescia, ma (il Consorzio) Montecampione si... dissocia

La maxi “Operazione Montecampione” ferma lo spaccio di droga tra Bergamo e Brescia, ma (il Consorzio) Montecampione si... dissocia
Cronaca Bassa Valle, 05 Febbraio 2021 ore 15:54

Alle prime luci dell’alba del 30 gennaio scatta un’operazione che porta al fermo di 12 persone ritenute responsabili di traffico e spaccio di droga. Una cinquantina di agenti scesi in campo e la maxi operazione che prende il nome di ‘operazione Montecampione’. Tutti gli sguardi portano alla stazione turistica, che però nulla ha a che fare con la vicenda. La notizia è subito giunta all’orecchio del Consorzio Montecampione, che si è immediatamente dissociato.

Queste le loro parole: “Apprendiamo da notizie di stampa che i Carabinieri della Compagnia di Breno hanno dato corso la scorsa settimana, in zone della Vallecamonica-Sebino e sulla bergamasca, ad una ordinanza di applicazione di misure cautelari per 12 persone per la produzione, il traffico, la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 FEBBRAIO