vione

La Trattoria Cavallino e i suoi 70 anni di storia, da mamma Bambina ai quattro figli e i nipoti: “Abbiamo tra le mani un’importante eredità”

La Trattoria Cavallino e i suoi 70 anni di storia, da mamma Bambina ai quattro figli e i nipoti: “Abbiamo tra le mani un’importante eredità”
Cronaca Alta Valle, 02 Aprile 2021 ore 11:02

Quella della Trattoria Cavallino è una storia che parte da lontano, dal 1951, quando mamma Bambina e papà Italo aprirono la loro piccola pensione a Canè di Vione.

La loro grande passione è cresciuta nel tempo fino a toccare il cuore dei quattro figli, Marilena, Ernesta, Edoardo e Stefano che l’hanno portata avanti con amore, sacrifici e dedizione e oggi stanno coinvolgendo a loro volta i figli, Nicolò (figlio di Stefano), Massimo (figlio di Ernesta) ed Elisa (figlia di Marilena). 70 anni di storia, 70 anni di una famiglia che non ha mai smesso di guardare al futuro con determinazione ed entusiasmo.

Nelle scorse settimane, a coronare l’orgoglio della famiglia Tomasi, è arrivato il riconoscimento di Regione Lombardia per l’attività storica.

“I nostri genitori – spiega Ernesta, che è la regina della cucina – ci hanno lasciato un’eredità incredibile, in un paesino di cento anime sono riusciti a raccogliere il consenso dei cittadini ma anche dei turisti che scelgono l’Alta Valle, da Ponte di Legno al Tonale, e poi abbiamo avuto la fortuna di sviluppare notevolmente l’attività. Nel 2004 abbiamo deciso di ristrutturare lo stabile, abbiamo ripristinato il settore dell’accoglienza con la creazione di piccoli appartamenti come residence per continuare l’attività di pensione che era nata nel 1951”.