Menu
Cerca
BORGHI CAMUNI/3

Malonno, quel borgo a cavallo tra Media e Alta Valle

Il concerto d’acqua delle fontane, le torri, le streghe di San Faustino, le aziende agricole... sotto lo sguardo severo dell’Adamello

Malonno, quel borgo a cavallo tra Media e Alta Valle
Cronaca Media Valle, 05 Giugno 2021 ore 09:44

Domenica di fine maggio, il sole ogni tanto gioca a nascondino con le bianche nuvole.

Anche il severo Adamello è coperto e, ogni tanto, mette in mostra le sue cime.

Il borgo di Malonno se ne sta “disteso come un vecchio addormentato”, come recita una vecchia canzone, in questa sua posizione strategica, una cerniera tra la Media e l’Alta Valle Camonica.

Il nostro viaggio comincia dall’alto, oltre il centro storico, lassù dove sorge la chiesa parrocchiale di San Faustino.

Una panchina è il luogo del riposo per una coppia, un uomo e una donna, un marito e una moglie che vivono insieme da lunghi anni.

“Abitiamo nella parte bassa del paese, vicino alla Statale, dove ci sono case costruite negli anni Settanta e Ottanta. Da bambini - spiega lei - abitavamo con le nostre famiglie nel centro storico. Poi ci siamo sposati e abbiamo costruito laggiù la nostra casa”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 4 GIUGNO