Cronaca
DARFO BOARIO TERME

Mondini: “Non siamo allo sbando, dati di criminalità inferiori alla media provinciale”. I problemi dei minorenni e della droga

Ordine pubblico, arriva un commissariato di Polizia?

Mondini: “Non siamo allo sbando, dati di criminalità inferiori alla media provinciale”. I problemi dei minorenni e della droga
Cronaca Darfo Boario Terme, 05 Novembre 2021 ore 14:48

La sicurezza è uno dei temi caldi, anzi bollenti, che è finito spesso sulla scrivania del sindaco Ezio Mondini, che l’ha analizzato punto per punto individuando problemi e possibili soluzioni. Una di queste è la domanda di istituzione di un commissariato di Polizia che controlli la città.
Ma andiamo con ordine, queste le sue parole: “Dal punto di vista della sicurezza la città di Darfo Boario Terme è allo sbando? Dai dati che ci sono stati forniti dalla Prefettura sembrerebbe proprio di no, infatti l’indice di criminalità di Darfo è nella media, se non addirittura al di sotto della media provinciale. Però siccome siamo un’amministrazione attenta ai vari problemi e a ciò che succede sul territorio, ci sono di sicuro dei fenomeni che stiamo monitorando e controllando. Questi fenomeni sono principalmente due, uno è la massa di ragazzi, soprattutto minorenni, che invadono le nostre strade soprattutto in alcune serate tipo il sabato sera e l’altro è il fenomeno della droga”.
Tematiche, in particolare quest’ultima, che non passano di certo inosservate: “Cosa possiamo fare noi come amministrazione per tentare di arginare questi fenomeni? È chiaro che noi dobbiamo agire nel contesto della legge, quindi ci sono dei vincoli che anche l’amministrazione ha. Sono tre le azioni che noi come amministrazione stiamo svolgendo, una è quella in collaborazione con le forze dell’ordine, quindi sollecitare Carabinieri di Breno e della stazione di Boario con la Polizia Locale per un maggior controllo del territorio e questo credo che già i cittadini di Darfo se ne siano accorti…
SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 NOVEMBRE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter