Cronaca
ceto

Ricorso del dipendente “inadempiente”: il Tribunale dà ancora ragione al Comune

Il sindaco: “Rigettate delle insinuazioni false e temerarie”.

Ricorso del dipendente “inadempiente”: il Tribunale dà ancora ragione al Comune
Cronaca Media Valle, 06 Febbraio 2021 ore 10:28

Nuova puntata nella vicenda che coinvolge l’amministrazione comunale e un ex dipendente del Comune a Ceto. Un contenzioso che risale al 2017 ed è finito nelle aule del Tribunale, dove il sindaco Marina Lanzetti è uscito vittorioso sia nel maggio dello scorso anno sia nei giorni scorsi.

All’origine della contesa vi sono due sanzioni disciplinari che il dipendente aveva ricevuto nel 2017. La prima, quattro ore di multa, per due motivi, come aveva spiegato il vicesindaco e assessore al personale Natale Gaudenzi, nell'intervista da noi pubblicata a giugno 2020: “Per essersi rivolto in tono aggressivo e mancanza di rispetto al proprio Assessore, lamentandosi per il contenuto della mail che quotidianamente veniva trasmessa per indicare le attività da svolgere; e per non aver effettuato le attività richieste in quella giornata, pur riportando sul registro di averle eseguite”.

Questa prima sanzione era stata seguita da un altro provvedimento.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 FEBBRAIO