Menu
Cerca
Borno

Rivadossi, la beffa della neve e i progetti per il 2021

Il sindaco: "Con gli impianti di risalita chiusi, i negozi, i bar, gli alberghi e i ristoranti stanno soffrendo. Non ci sono turisti. Il tracollo è enorme”.

Rivadossi, la beffa della neve e i progetti per il 2021
Cronaca Media Valle, 22 Gennaio 2021 ore 13:28

Di neve tra le strade di Borno se ne vede poca, giusto qualche mucchio qua e là.

I prati sono verdi e gli alberi dei boschi sono ormai liberi dalla bianca e fredda compagna.

Del resto, ci troviamo sull’Altopiano del Sole, dove i caldi raggi fanno capolino da mattina a sera, anche nel cuore dell’inverno.

In compenso, le montagne attorno a Borno, meta ogni anno di decine di migliaia di turisti, visitatori e appassionati di sci, sono colorate di bianco.

Sì, quest’anno le piste da sci sono innevate, traboccanti di neve, non c’è stato bisogno di usare i cannoni. Però le piste ricolme di neve sono gelidamente vuote. Niente sciatori, niente risate, niente cadute sulla neve, niente divertimento e calde risate.

Quest’anno è tutto tristemente diverso. Tanta neve, ma zero sciatori.

“È questa la grande beffa – sottolinea il sindaco di Borno, Matteo Rivadossi – abbiamo montagne piene di neve ma non possiamo aprire le piste da sci”.

 

Il dramma del comparto neve

Già, tra i settori più colpiti dall’emergenza Covid c’è proprio quello legato allo sci, con i gestori degli impianti di risalita e con tutte le attività commerciali dei paesi turistici di montagna che stanno soffrendo per le stringenti normative anti-contagio.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 22 GENNAIO

Condividi
Top news
Glocal news
Idee & Consigli