Menu
Cerca
Darfo

Sergio, ‘il Musicista’ di Darfo, la passione per la musica, la batteria e quella saracinesca abbassata

Sergio racconta: "Chiudere il mondo dello spettacolo significa anche lasciare senza lavoro chi c’è dietro le quinte di tutto ciò, è solo che a quelli non ci ha pensato nessuno, almeno fino ad ora”.

Sergio, ‘il Musicista’ di Darfo, la passione per la musica, la batteria e quella saracinesca abbassata
Cronaca Bassa Valle, 04 Dicembre 2020 ore 14:26

La passione per la musica che arriva da lontano, il centro del mondo che per Sergio Ducoli è il suo negozio di Darfo, il Musicista.

E’ un lunedì mattina come tanti altri, ma la saracinesca è abbassata, dentro le luci sono spente. Il Covid ha fatto la sua parte anche qui, si possono fare le consegne a domicilio, niente di più. E… “ci sentiamo un po’ dimenticati, noi di questo settore”, esordisce Sergio, che qui ci viene tutti i giorni. Risponde alle mail e alle telefonate e riempie il silenzio assordante di musica. E qualche volta anche con la sua batteria, là in fondo al negozio. “Sono rimasto chiuso come tutti durante il primo lockdown, poi è arrivato il secondo. Il negozio è rimasto aperto cinque giorni, sembrava che il mio codice Ateco potesse lavorare, poi nulla, di nuovo la saracinesca abbassata. Siamo delusi, certo, ma d’altra parte mi ritengo fortunato ad essere sempre stato bene. Chiudere il mondo dello spettacolo significa anche lasciare senza lavoro chi c’è dietro le quinte di tutto ciò, è solo che a quelli non ci ha pensato nessuno, almeno fino ad ora”.

Ma noi partiamo proprio da qui, da Sergio, dal suo negozio, dalla sua passione… “Ormai mi conoscono come Sergio musicista, non mi serve neanche il cognome (ride, ndr). La mia passione per la musica nasce negli anni Ottanta quando ho iniziato a suonare il tamburo rullante nella banda cittadina… e poi c’erano le majorette, quindi mi capitava anche di seguire loro.