Sonico

Spacciano cocaina agli ospiti della comunità di recupero: nei guai tre pusher

Due di loro vivono a Berzo Demo mentre il terzo arrivava dal modenese.

Spacciano cocaina agli ospiti della comunità di recupero: nei guai tre pusher
Alta Valle, 14 Settembre 2020 ore 17:18

I carabinieri della Stazione di Edolo grazie alla collaborazione del Nucleo Cinofili di Orio al Serio hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare, emesso dal Tribunale di Brescia, per il reato di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di tre spacciatori stranieri, di origine marocchina, tutti pregiudicati, rispettivamente di 43, 35 e 31 anni (i primi due sono residenti a Berzo Demo e l’altro arriva dalla provincia di Modena), responsabili di svariate cessioni di cocaina a favore di alcuni ospiti della comunità terapeutica Exodus di Sonico, oltre ad altri tossicodipendenti residenti in alta valle.

Gli accertamenti sono stati avviati a seguito delle segnalazioni del responsabile della struttura di recupero che aveva dei sospetti su un giro di spaccio di cocaina che interessava alcuni dei ventotto ospiti del centro.

I Carabinieri sono riusciti a ricostruire i contatti tra gli spacciatori e i clienti che acquistavano singole dosi da mezzo grammo di cocaina in cambio di 80 euro l’una.

Il GIP ha applicato nei confronti del 43enne, attualmente detenuto in carcere, il divieto di dimora nella provincia di Brescia, mentre gli altri due indagati sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione giornaliero.

Turismo 2020
Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità