Cronaca
ponte di legno

Una cantina-igloo a 2.000 metri per invecchiare le 200 migliori bottiglie camune

Una cantina-igloo a 2.000 metri per invecchiare le 200 migliori bottiglie camune
Cronaca Ponte di Legno, 19 Febbraio 2022 ore 11:59

Una cantina a 2000 metri di altezza per praticare una viticoltura sostenibile.

Un esperimento unico nel suo genere e unico in Italia.

Un progetto del Consorzio Ponte di Legno-Tonale con il Consorzio Vini di Valle Camonica, la Cantina Bignotti e Unimont: completare l’invecchiamento di 200 tra le migliori bottiglie del territorio all’interno di una cantina di ghiaccio costruita per l’occasione al Corno d’Aola.

Completare l’invecchiamento di 200 tra le migliori bottiglie del territorio della Valle Camonica all’interno di una cantina di ghiaccio costruita per l'occasione, a 2.000 metri di quota, al Corno d’Aola, nella ski area di Ponte di Legno, nel Parco dell’Adamello.

Obiettivo: studiare come cambiano le qualità organolettiche del vino e individuare tecniche di viticoltura sostenibile.

L'igloo, da utilizzare come originale cantina di affinamento, è stato realizzato dall’artista camuno Ivan Mariotti.

Al suo interno, all’inizio dell’inverno, sono state collocate circa 200 bottiglie: la Cantina Bignotti ha depositato i suoi rossi Igt e gli spumanti Supremo e Brut metodo classico, mentre il Consorzio Vini di Valle Camonica, che riunisce al suo interno 12 cantine, ha scelto di partecipare all’esperimento con una trentina di etichette tra rossi, bianchi e passito.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 18 FEBBRAIO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter