Cronaca
cronaca

Volontario bresciano ucciso in Messico. Ceruti (Lega): "Dolore per l'uccisione di Colosio. Mi auguro si faccia presto chiarezza sull'accaduto"

Volontario bresciano ucciso in Messico. Ceruti (Lega): "Dolore per l'uccisione di Colosio. Mi auguro si faccia presto chiarezza sull'accaduto"
Cronaca Bassa Valle, 13 Luglio 2021 ore 14:29

Michele Colosio, 42enne di Borgosatollo, nel bresciano, è stato ucciso a colpi di pistola a pochi metri da casa sua a San Cristobal de Las Casas, in Chiapas (Messico). Da una decida di anni faceva la spola tra l'Italia (lavorava come radiologo al Civile di Brescia) e il Messico, dove seguiva progetti di cooperazione e di sostegno alla popolazione locale.

Questa la nota del consigliere regionale leghista Francesca Ceruti, bresciana come Colosio: «Esprimo sgomento, rammarico e dolore per la morte di Michele Colosio, il volontario bresciano che a San Cristobal de Las Casas in Messico gestiva importanti progetti di volontariato. Fatti come questi non dovrebbero mai accadere e sono ancor più tristi quando coinvolgono persone che mettono la propria vita al servizio degli altri. Mi auguro si faccia al più presto chiarezza su quanto accaduto all'altro capo del mondo».