Ponte di Legno

Ponte, patria del….golf, 250 giocatori per fare buca a 1500 metri circondati da vette e panorami, boom di appassionati

Fare buca a 1500 metri, un’opportunità e un’emozione

Ponte, patria del….golf, 250 giocatori per fare buca a 1500 metri circondati da vette e panorami, boom di appassionati
Ponte di Legno, 15 Settembre 2020 ore 16:14

Fare buca a 1500 metri di quota circondato da vette e panorami davvero unici. Il campo da Golf di Ponte di Legno si trova infatti nella pianeggiante conca di Valbione, ai piedi della cima Salimmo; qui gli amanti di questo sport potranno mettere alla prova le loro abilità con 9 buche o imparare basi e tecniche particolari grazie alla golf school. E quest’anno sono stati davvero tanti. Cuore e anima del golf di Ponte di Legno è Matteo Panchieri. Come sta andando la stagione?

“La stagione golfistica iniziata ai primi di giugno con il ponte per la Festa della Repubblica è partita alla grande perchè i golfisti non vedevano l’ora, dopo il lockdown, di poter cavalcare i green”.

Fare buca a 1500 metri, un’opportunità e un’emozione, come è nata l’idea di realizzare un campo da golf proprio lì?

“Nato dall’impegno di un gruppo di appassionati nei primi anni ottanta, il Golf Club Ponte di Legno è situato nel Parco dell’Adamello, in località Valbione, a 1500 metri di altitudine. Il suo è un classico percorso di montagna a nove buche e doppi tees di partenza, della lunghezza di circa 5300 metri e par 70. Un percorso che nel corso del tempo è stato rimodellato e perfezionato più volte, fino ad arrivare all’attuale, spettacolare configurazione, che impegna e soddisfa i buoni giocatori ma è in grado di divertire anche i principianti. bellissimo gioco esige precisione, calma. Il Golf Club Ponte di Legno offre al giocatore tutto quello che può desiderare in termini di attrezzature, servizi e comfort: campo pratica con postazioni coperte, putting e chipping green, deposito sacche, spogliatoi, noleggio carrelli, un ottimo ristorante tipico. L’accogliente Club House, ricavata in una caratteristica baita accuratamente restaurata e l’ufficio di segreteria rappresentano un punto di ritrovo per giocatori, famigliari ed amici. Il Calendario Gare, infine, è molto nutrito, e vede una costante partecipazione di giocatori – anche non Soci – i cui pareri e apprezzamenti sono sempre estremamente positivi”.

Come funziona la gestione e l’utilizzo? “Siamo un’Associazione Sportiva Dilettantistica che affitta ai vari proprietari dei terreni a Valbione l’intera area per l’utilizzo del campo. Alle dipendenze ci sono un Club Manager coadiuvato da una segretaria, tre operai addetti alla manutenzione del tappeto erboso e due addetti al campo pratica. Per quanto riguarda l’utilizzo il campo pratica è accessibile a tutti mentre il campo di gioco è praticabile solo per gli iscritti alla Federazione ed al Circolo”. Come ti è nata la passione del golf? “Fin da ragazzo ho praticato questo sport durante il periodo estivo e poi dopo il servizio militare a 23 anni ho iniziato a lavorare dapprima come starter delle gare e poi, dopo aver frequentato a Roma il corso di Segretario di Golf, sono diventato Direttore del Circolo”. Ci sono tanti praticanti nella nostra zona? “Al nostro Club sono iscritti circa 250 giocatori provenienti dalle città lombarde e proprietari di seconde case a Ponte di Legno mentre i praticanti Dalignesi sono circa una quarantina”. Uno sport che permette anche la destagionalizzazione del turismo, avete intenzione di potenziarlo nei prossimi anni? “Purtroppo riusciamo ad aprire il percorso solo durante il periodo estivo perchè essendo a 1500mt la primavera è dedicata alla manutenzione post inverno ed i mesi autunnali sono sempre a rischio maltempo”. Per cominciare a giocare cosa serve e quanto costa? “Per incominciare si può accedere gratuitamente al campo pratica ed utilizzare anche l’attrezzatura gratuitamente pagando solo le palline che si tirano ad € 2,50 il cesto da 30 palle. Per chi volesse invece praticare più seriamente ci sono a disposizione due maestri della Italian Golf Academy che impartiscono lezioni da giugno a settembre. Per i neofiti abbiamo una quota promozionale di iscrizione ad € 200,00 + € 100,00 di tessera federale comprensiva di tre lezioni da trenta minuti”. Insomma, non resta che provare.

 

Turismo 2020
Top News
Glocal News
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità